Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:GROSSETO23°34°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
lunedì 04 luglio 2022

SORRIDENDO — il Blog di Nicola Belcari

Nicola Belcari

Ex prof. di Lettere e di Storia dell’arte, ex bibliotecario; ex giovane, ex sano come un pesce; dilettante di pittura e composizione artistica, giocatore di dama, con la passione per gli scacchi; amante della parola scritta

Cattivi presagi

di Nicola Belcari - lunedì 23 maggio 2022 ore 07:38

Smarrimento e vertigine. A un passo dal baratro, di fronte all’abisso. Un cupio dissolvi prende, per un istante, d’istinto, l’animo spaurito di una discesa all’inferno.

Avremmo tanto bisogno di fiducia in una guida. Ma la classe politica può rassicurare? O non suscita sgomento? Atteggiamenti e decisioni, talora, paiono da manicomio, da individui con lo scolapasta in testa.

Potrebbe compiersi la parabola dei ciechi del Vangelo di Matteo? “Sono ciechi e guide dei ciechi… cadranno in un fosso!”.

Alla fine della strada, come nella barzelletta, ci siamo arrampicati su un palo per leggere il cartello affisso in cima per scoprire che la scritta è: vernice fresca.

La confusione regna sovrana. Continuiamo ad agitarci ed esultare o a disperarci per le nostre piccole cose. La schizofrenia domina. Alla tivvù, alternate a immagini di devastazione e strazio, si assiste a giochini milionari con i partecipanti definiti “campioni”; si ride dei cercatori dell’anima gemella di fronte alle telecamere; gare futili impegnano concorrenti che inseguono la notorietà. Lì si balla e si canta come su quel transatlantico, vittima di un destino avverso, di cui non rammento il nome.

Disorientamento e cattivi presagi (leggendo Isaia). La luna si tingerà di rosso, i rami seccheranno senza frutti, sbattuti dai venti; il sole brucerà la terra. Le acque dei torrenti invaderanno i campi, crolleranno gli argini. La notte nera si stenderà sulla desolazione; gli animi afflitti saranno colmi di sconforto. Così è già.

Invochiamo dal Cielo la salvezza: noi “esuli figli di Eva, gementi e piangenti in questa valle di lacrime”.

Nicola Belcari

Articoli dal Blog “Sorridendo” di Nicola Belcari