QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 16°27° 
Domani 17°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
sabato 21 settembre 2019

Politica lunedì 19 settembre 2016 ore 12:36

Una strana fanghiglia dopo il ripascimento

Giacomo Giannarelli, consigliere regionale Movimento 5 Stelle

Il consigliere regionale 5 Stelle Giannarelli ha presentato un'interrogazione per capire quale sabbia è finita nei fondali delle Rocchette



CASTIGLIONE DELLA PESCAIA — Il Movimento 5 Stelle porta in Regione il caso “Le Rocchette”, la rinomata località di Castiglione della Pescaia che a seguito del ripascimento ha visto una fanghiglia grigia ricoprire i fondali dove si è radicalmente ridotta fauna e flora marina. 

A firmare l'interrogazione è il consigliere regionale, e vicepresidente della Commissione Ambiente e Territorio, Giacomo Giannarelli.

“A Le Rocchette sono finite parte delle tonnellate di sabbia dragata da porti, e loro imboccature, a Marina di Grosseto, Castiglione della Pescaia e Scarlino. - ha commentato il consigliere - Visto il risultato, è presumibile che fosse materiale inquinato: pesci e anemoni non spariscono così dal nulla. Vogliamo sapere quali controlli sono stati fatti su queste sabbie, prima di usarle per il ripascimento e se ARPAT è stata coinvolta. Se le nostre preoccupazioni sono legittime non vorremmo trovarci con un caso fanghi in versione marina”.

Il problema dell'erosione riguarda gran parte del litorale toscano. Per il consigliere 5 Stelle è fondamentale porvi rimedio utilizzando tutte le precauzioni del caso riguardo l'uso delle sabbie. Per Giannarelli, l’entrata in vigore della legge nazionale 221/2015 non risolverà il problema. "Potremmo doverci aspettare di vedere nelle spiagge toscane i fanghi, venduti come sabbia, di aree SIN inquinate come Livorno, Piombino e Massa Carrara. Speriamo anche qui di sbagliarci, ma il testo di legge parla chiaro”.



Tag

«Scendi, non ti voglio più!». Le nuove intercettazioni choc di Bibbiano

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità