Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:GROSSETO21°31°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Soccorsi e forze di polizia sul luogo dell'attentato in cui hanno perso la vita diverse persone a Lautlingen, in Germania
Soccorsi e forze di polizia sul luogo dell'attentato in cui hanno perso la vita diverse persone a Lautlingen, in Germania

Attualità sabato 09 agosto 2014 ore 20:12

La Toscana autoproduce l'antagonista del cinipede

Si trovano in Lunigiana e sul Monte Amiata i centri per la produzione dell'insetto in grado di fermare il parassita cinese che distrugge i castagneti



TOSCANA — E' iniziata nel 2010 la lotta biologica ingaggiata dalla Regione Toscana contro il cinipede del castagno attraverso l'immissione dell'insetto antagonista.

Oggi la Toscana, dopo un massiccio intervento di "lanci" dell'insetto utile, è in grado di autoprodurlo e le prospettive per il futuro si mostrano buone. Secondo gli esperti, nel 2017, l'insetto antagonista sarà presente e attivo in tutto il territorio toscano.

Le due strutture di stoccaggio e di moltiplicazione dell'insetto, progettate e realizzate dall'Università di Firenze, si trovano a Taponecco, nel Comune di Licciana Nardi, in Lunigiana, e a Fonte alle Monache, frazione di Santa Fiora, sul monte Amiata.

La gestione delle attività nei centri è stata assegnata all'associazione per la Valorizzazione della castagna dell'Amiata e all'associazione Castanicoltori della Garfagnana.

La fase sperimentale e di avvio dell'autoproduzione è iniziata quest'anno e il materiale ottenuto, nonostante qualche difficoltà iniziale, è stato sufficiente ad effettuare 20 rilasci "autoprodotti toscani". Nei prossimi anni i lanci degli insetti utili saranno portati avanti dalle associazioni castanicole con gli insetti antagonisti "autoprodotti in Toscana".

Il servizio fitosanitario regionale ha provveduto alla supervisione delle attività per tutto il quinquennio e ai controlli secondo le normative. Le associazioni castanicole hanno curato vari aspetti delle attività tra cui il prelievo e la distribuzione degli insetti acquistati con il finanziamento ministeriale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno