comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 17°28° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
giovedì 16 luglio 2020
corriere tv
Folle inseguimento in tangenziale: ladri in fuga gettano la refurtiva per fermare i carabinieri

Attualità mercoledì 19 ottobre 2016 ore 15:56

Estate di fuoco, la Maremma la più colpita

Un'estate di fuoco stando al bilancio della campagna antincendi toscana presentata in Regione. A Orbetello e Santa Fiora gli episodi più gravi



GROSSETO — E' la provincia di Grosseto quella segnalata tra le più colpite dagli incendi. L'estate 2016, infatti, è stata tra le più devastanti secondo il bilancio presentato dall'assessore regionale all'agricoltura Marco Remaschi insieme al comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato Giuseppe Vadalà, al direttore regionale dei Vigili del Fuoco, Gregorio Agresta, al presidente del Coordinamento volontariato toscano, Mirko Scala, a Mario Guercini della Croce rossa Italiana, sezione AIB e a un rappresentante di Anci.

Tra gli incendi boschivi più vasti è stato annoverato quello in località La Parrina, avvenuto nel comune di Orbetello, che ha bruciato 115 ettari lo scorso 7 agosto. Questo, però, non è l'unico episodio avvenuto in Maremma; durante l'estate, secondo una segnalazione di Legambiente (leggi l'articolo correlato) nella provincia grossetana i vigili del fuoco hanno dovuto far fronte a circa 800 roghi in poco più di un mese. Non è stata risparmiata nemmeno l'Amiata che ha visto ridursi in cenere 22 ettari durante l'incendio del 12 agosto in località La Bandita, nel comune di Santa Fiora.

Nella provincia di Grosseto la situazione è diventata emergenziale, spesso aggravata dalle elevate temperature e dal forte vento; è scattato anche l'allarme piromane.

La lotta attiva è coordinata operativamente da una Sala regionale (SOUP) e da 8 Centri operativi provinciali attivi nel periodo estivo. La direzione delle operazioni di spegnimento è svolta da 174 operatori degli Enti e da personale del Corpo forestale dello Stato. Sul territorio sono impegnate Unioni di Comuni, Città metrolitana di Firenze, Comuni ed Enti parco regionali, che organizzano e gestiscono squadre operative costituite da circa 440 operai forestali idonei all'AIB, ai quali si affiancano le Associazioni di volontariato AIB che in Toscana riuniscono circa 4.000 volontari.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca