comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 21°29° 
Domani 21°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
sabato 04 luglio 2020
corriere tv
Nuovo scivolone di Gallera: «Se avesse avuto anche solo il 37,5 per cento di febbre»

Attualità giovedì 13 febbraio 2020 ore 13:53

Firmato il Piano operativo 2020 del Pnat

Marco Pezzotta e Maurizio Burlando

​E' stato firmato il Piano Operativo 2020 tra il Parco nazionale Arcipelago Toscano e il Reparto carabinieri Pnat a tutela dell'area naturale protetta



PORTOFERRAIO — Il Parco nazionale Arcipelago toscano fa sapere che, a seguito dell’approvazione formalizzata con deliberazione del Consiglio direttivo dello scorso 30 Gennaio, è stato firmato oggi, 13 febbraio, presso la sede dell’Enfola, il Piano operativo che individua, per l’annualità 2020, strumenti, procedure, obiettivi e risorse economiche rispetto al rapporto di dipendenza funzionale che lega il Parco nazionale alla struttura di sorveglianza rappresentato dal Reparto carabinieri Parco nazionale Arcipelago toscano.

Il Piano operativo, firmato dal comandante, tenente colonnello Marco Pezzotta e dal direttore Maurizio Burlando, rinnova la stretta collaborazione tra il Reparto Carabinieri Pnat e l’Ente Parco necessaria per rispondere alle esigenze di tutela e di presidio dell’area naturale protetta.

Il documento, redatto in termini di piena condivisione, individua nel dettaglio le attività che il Reparto carabinieri Pnat svolgerà nel corso del 2020 quale supporto all’Ente Parco nella sorveglianza del prezioso patrimonio di biodiversità presente nell’arcipelago toscano, nel supporto tecnico-operativo all’Ente nella concessione di autorizzazioni e nulla osta e nel controllo del rispetto delle ordinanze, nella vigilanza in tema di antibracconaggio, nella repressione degli illeciti amministrativi e penali. 

Particolare attenzione è stata declinata nella programmazione delle attività di sorveglianza nelle aree di maggior pregio e sensibilità ambientale all’Elba, al Giglio, a Capraia e nelle isole minori (Pianosa, Giannutri, Gorgona) con servizi rinforzati nel periodo estivo. Ribaditi, rispetto alle precedenti annualità, gli impegni relativi alla prevenzione e alla vigilanza in materia di incendi boschivi, al supporto nelle attività di educazione ambientale, all’assistenza e all’informazione ai residenti e ai visitatori del Parco, alla collaborazione a ricerche, monitoraggi e censimenti promossi dall’Ente, oltre alle consuete attività di polizia giudiziaria e amministrativa.

Il direttore del Parco Maurizio Burlando ha evidenziato la fondamentale importanza di operare in costante sinergia con il Reparto carabinieri Pnat al fine di rendere più efficaci le azioni di tutela delle risorse naturali che, peraltro, devono essere coerenti alle azioni per promuovere al meglio e in termini compatibili gli eccezionali valori ambientali, archeologici e storico-culturali presenti nell’Arcipelago toscano.

Il Comandante del Reparto carabinieri forestale del Parco, tenente colonnello Marco Pezzotta, pur ribadendo la complessità di operare in un contesto di discontinuità territoriale e di carenza di personale, qual è quello dell’Arcipelago toscano, si è dichiarato orgoglioso di presentare questo Piano operativo, frutto di positiva collaborazione con il Pnat e volto ad attività orientate al miglioramento della consapevolezza ambientale.  



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità