QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
mercoledì 11 dicembre 2019

Attualità sabato 13 giugno 2015 ore 04:10

In ricordo dei minatori della Niccioleta

Celebrazioni a Massa Marittima e Castelnuovo a 71 anni dall'eccidio, per non dimenticare una delle pagine più nere della storia locale



CASTELNUOVO VAL DI CECINA — Niccioleta, frazione del Comune di Massa Marittima, nel 1944 era abitata da alcune famiglie di minatori che provenivano da Massa, ma anche Santa Fiora, Castell’Azzara, Piancastagnaio, Abbadia San Salvatore, arrivati per lavorare nella miniera di pirite di ferro. Durante la ritirata dell'esercito tedesco dall'Italia arrivò la furia delle SS ad abbattersi su quei lavoratori: il 13 giugno 1944 circa 150 minatori furono catturati. Sei di loro uccisi poco dopo a Niccioleta, altri trasportati a Castelnuovo Val di Cecina. Poco lontano dal paese nel pomeriggio del 14 giugno 1944, furono 77 i minatori uccisi.

Due i luoghi simbolo di questo eccidio di lavoratori, fra i più brutali di tutto quel periodo storico, Niccioleta e Castelnuovo che ricorderanno il 71esimo anniversario.
Oggi, 13 giugno, le celebrazioni si svolgeranno a Niccioleta: prima la Santa Messa alle 9,30, poi la cerimonia civile alla quale parteciperà anche l’onorevole Silvia Velo. Oltre al sindaco Marcello Giuntini, interverranno Nello Bracalari per l’A.N.P.I. e Claudio Renzetti della Cgil che porterà il suo saluto a nome di tutti i sindacati. A seguire la deposizione della corona al Cippo della Memoria per i Martiri. Dopo il pranzo, alle 15,30 ci sarà l'esibizione del Coro dei Minatori di Santa Fiora.
Alle celebrazioni parteciperà anche il sindaco di Castelnuovo Val di Cecina Alberto Ferrini che domenica 14 giugno riceverà le autorità e le istituzioni per le celebrazioni sul luogo della strage di civili. Alle 16 il ritrovo al monumento ai caduti nel centro del paese. Poi alle 16,45 circa, fuori dal paese, un corteo che raggiungerà il luogo dell'eccidio dove si svolgerà la commemorazione ufficiale.



Tag

Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità