Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:14 METEO:GROSSETO15°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
sabato 17 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità giovedì 01 aprile 2021 ore 16:59

"Facciamo rete per il diritto alla salute"

Una corsia di ospedale (Foto di repertorio)

Piombino, Volterra e Massa Marittima insieme per accendere i riflettori sui piccoli ospedali e salvarli dal depotenziamento



PIOMBINO — Fare rete per la tutela degli ospedali periferici e scongiurare il depotenziamento e i tagli ai servizi. Così Sos Volterra, Pro Loco di Saline e l’Associazione Volterra Infanzia, Tavolo della Salute, Consulta Civica, Lista Massa Comune, Pci Colline Metallifere e l'Amministrazione comunale e le forze di maggioranza a Piombino si uniscono per far sentire la loro voce. 

Comprensori e sensibilità, anche politiche, diverse che sposano un unico e comune denominatore: evitare un ulteriore impoverimento dei servizi ospedalieri e territoriali che interessano, hanno spiegato, non soltanto le singole comunità locali ma territori più vasti che, pur non avendo le stesse caratteristiche morfologiche, economiche e occupazionali, sentono la preoccupazione di altri pesanti tagli ai servizi di assistenza sanitaria con possibili ripercussioni sui cittadini e sull’indotto nel suo complesso.

A Volterra è l’associazione Sos Volterra a cui si affiancano la Pro Loco di Saline e l’Associazione Volterra Infanzia, protagoniste da anni di una vera e propria battaglia a sostegno dell’ospedale. Qui le maggiori criticità si concentrano nel recentissimo taglio della subintensiva cardiologica Utic e della copertura cardiologica h24, la mancata realizzazione di un reparto di terapia intensiva e le carenze sul versante pediatrico, con la mancanza di una reperibilità pediatrica di notte e di un posto di osservazione breve pediatrica al Pronto soccorso.

A Massa Marittima sono attive associazioni come il Tavolo della Salute e la Consulta Civica insieme alla lista Civica Massa Comune e al Partito Comunista Italiano delle Colline Metallifere. Sopo il declassamento della pneumologia, le associazioni si stanno battendo contro il depotenziamento delle attività chirurgiche, per l’assenza di medici, cardiologiche, ortopediche e già ora la diagnostica funziona 12 ore nei feriali e chiude nei festivi e prefestivi, costringendo utenti e volontari e rivolgersi a Grosseto.

A Piombino, nell'ottica dell'ospedale delle Valli Etrusche, l'ospedale ha visto sommarsi diverse criticità come la recente chiusura del Punto Nascita e il forte ridimensionamento di fondamentali settori ospedalieri come la Cardiologia, l’Ortopedia, l’Area Materno-Infantile, ed una enorme sofferenza, orami cronica, di altri reparti strategici dell’ospedale come l’area di Emergenza-Urgenza e la Medicina Generale. Qui il sindaco, la giunta e le forze di maggioranza insieme a varie associazioni locali è stato dato vita a un presidio fisso davanti all'ospedale Villamarina che va avanti da 2 mesi nell'attesi di risposte concrete, mentre è iniziata in questi giorni una raccolta firme proprio per salvare la sanità piombinese.

Lo spirito che anima i territori è quello di invertire questa tendenza e rilanciare gli ospedali ed il territorio fermando i tagli e investendo in risorse umane, attività e prestazioni in modo da impedire che oltre alla tutela della salute, altre criticità, come quella economica ed occupazionale, amplifichino quegli effetti che il Covid sta già producendo.

Tra le iniziative sono previste l'avvio di un coordinamento online tra le componenti delle tre realtà locali, poiché il periodo Covid non consente altro, e la richiesta di audizione urgente alla Commissione Sanità della Regione Toscana, per rappresentare i problemi e avanzare proposte concrete.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 16 i positivi riconducibili tutti ad un compleanno al quale hanno partecipato alcuni adolescenti. Il sindaco Marcello Giuntini: "Irresponsabili"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità