QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 17°31° 
Domani 15°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
lunedì 24 settembre 2018

Attualità mercoledì 16 dicembre 2015 ore 09:03

Ecco il progetto della Ciclopista Territoriale

Da San Vincenzo a Scarlino, passando per Piombino e i Comuni della Val di Cornia. Un percorso da 215 chilometri con un collegamento con le isole



PIOMBINO — Presentato il progetto della Ciclopista Territoriale, un progetto ambizioso che strizza l’occhio alla mobilità sostenibile e che vuole smuovere l’interesse turistico verso tutte le sfaccettature del territorio. Il piano mette in collegamento i Comuni di San Vincenzo, Piombino, Campiglia Marittima, Follonica, Scarlino, Massa Marittima e Suvereto che hanno aderito alla progettazione partecipata sotto l'egida dell'Associazione dei Comuni Toscani.

I percorsi sono articolati, con varianti e diramazioni naturalistiche; è un anello ciclabile che abbraccia la costa e le isole con percorsi verso l'interno. Si inizia con quello da San Vincenzo a Piombino con le diramazioni verso Venturina Terme per poi proseguire per Campiglia Marittima e al Parco di San Silvestro e verso la stazione ferroviaria di Campiglia Marittima. Il percorso di Piombino contiene il proseguimento della dorsale principale lungo la via della Principessa e successivamente lungo la via della Geodetica; previste le deviazioni verso il Parco di Baratti e Populonia oppure verso l’interno costeggiando il fiume Cornia fino a raggiungere Suvereto. Proprio da Piombino, inoltre, sono stati tracciati dei percorsi ciclabili interni, esistenti o di progetto, che permettono di raggiungere i punti cardine dell’abitato e soprattutto il porto per imbarcarsi in bicicletta verso le isole.

Da Piombino si prosegue per Follonica lungo la Geodetica costeggiando l’oasi del Wwf contemplando una variante verso il Parco della Sterpaia e una verso Riotorto. Lungo la costa, sull’esempio dei diversi tratti già esistenti, si potrà raggiungere Scarlino sino al confine con il Comune di Castiglione passando per il Parco delle Costiere dove sono presenti tratti ciclabili per le mountain bike. Il percorso, poi, prosegue verso Scarlino Scalo e Massa Marittima.

Al momento il progetto presentato dall’Associazione dei Comuni Toscani è da considerarsi solo un’idea che, se riuscirà a intercettare fondi regionali ed europei, potrà tradursi in azioni concrete. Stiamo parlando di un valore di quasi 30milioni di euro. Cifra emersa dalla proiezione dei 215,5 chilometri di ciclabile e dal computo dei chilometri esistenti da adeguare (90.000 euro al km), i chilometri da realizzare senza oneri di esproprio o con opere ingenti (150.000 euro al km) e i chilometri per i tratti con necessità di esproprio e opere ingenti (250.000 euro al km).

La presentazione del progetto coincide casualmente con il via libera della Regione alla stipula di un protocollo con la Provincia di Grosseto, i Comuni di Follonica, Scarlino, Grosseto, Magliano in Toscana, Monte Argentario, Capalbio, Castiglione della Pescaia, Orbetello e l'Ente Parco Regione della Maremma per la progettazione, la promozione e la realizzazione del tratto di pertinenza della ciclopista Tirrenica. E proprio il prossimo 29 gennaio la Toscana sarà la capofila nella presentazione alla Comunità Europea di un progetto strategico tematico relativo ai bandi del programma comunitario Interreg Marittimo 2014–2020

L'idea condivisa è la realizzazione di un itinerario ciclabile costiero e territoriale che valorizzi e metta in rete il patrimonio naturale e culturale, aumentandone l'accessibilità.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca