comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:GROSSETO9°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
sabato 16 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
#IoApro, la cena (con 90 clienti) nel ristorante milanese: «La pandemia non è come ce la raccontano»

Attualità venerdì 04 dicembre 2020 ore 09:40

Riemerge dai fondali un'antica nave romana

Un'antica nave oneraria romana è stata individuata dalla Guardia di finanza nel Golfo di Follonica che si rivela un custode di tesori archeologici



FOLLONICA — Due navi affondate nel golfo di Follonica, una romana, l'altra più recente colate a picco nello stesso punto a distanza di secoli. I due relitti sono stati scoperti durante le attività ispettive dai finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale di Livorno, in collaborazione con la Tenenza di Follonica.

Le ricerche, condotte sul campo dagli archeologi della ASPS Servizi Archeologici e grazie al supporto dello stesso personale della Guardia di Finanza, con l’appoggio logistico del diving Feel Dive di Scarlino, hanno così evidenziato, nei pressi di una secca, la presenza di almeno due affondamenti navali.

Tutto è iniziato a Giungo scorso sono state svolte le prime attività investigative sfociate poi in un primo rinvenimento. Una successiva ricognizione del Nucleo Sommozzatori della Stazione Navale di Livorno ha consentito così d’individuare i resti di un relitto navale, oltre a ulteriori reperti archeologici nelle immediate vicinanze, come anfore e suppellettili vari.

La Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Siena Grosseto e Arezzo ha iniziato così un più esteso intervento di scavo, conclusosi proprio in questi giorni.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità