Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:GROSSETO10°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
giovedì 09 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il dentista sotto accusa a Giletti: «Mi sono vaccinato il giorno dopo il braccio finto»

Cronaca mercoledì 24 novembre 2021 ore 11:59

Troppe violazioni, donna deve tornare in carcere

I carabinieri hanno monitorato le attività di una donna su cui pende una condanna di 4 anni e 4 mesi per reati legati agli stupefacenti



ROCCASTRADA — Una donna di 31 anni di nazionalità domenicana, residente a Roccastrada, è stata arrestata dai carabinieri per violazione delle prescrizioni connesse alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali. 

Alla donna era stato infatti concesso, come beneficio alternativo alla custodia cautelare in carcere, l’affidamento ai servizi sociali, per una precedente condanna a 4 anni e 4 mesi per reati in materia di stupefacenti

La misura di cui beneficiava ha infatti lo scopo di garantire la funzione rieducativa della pena, nonché di consentire il reinserimento in società del condannato, offrendo al destinatario la possibilità di non essere privato della libertà personale e restare a casa propria. 

La misura è però è di natura eccezionale, e va di pari passo con una serie di precise e vincolanti prescrizioni, soprattutto legate agli orari di uscita e rientro presso l’abitazione ed alle frequentazioni, che il destinatario deve impegnarsi a rispettare in maniera ineccepibile. Nel caso della donna non è stato così.

I carabinieri di Roccastrada hanno monitorato la donna, verificando i suoi spostamenti e le persone che frequentava e hanno documentato le ripetute violazioni commesse. L’autorità giudiziaria ha infine revocato il beneficio, disponendo così che la donna sconti la sua pena in carcere. 

Tra le condotte evidenziate dall’Arma c’è un episodio verificatosi nel corso di un controllo notturno, dove la signora non aveva risposto né al citofono, né al telefono. I militari, in quella circostanza, avevano anche riscontrato sotto l’abitazione la presenza di un’auto in uso ad una donna gravata da precedenti penali.

In un altro caso, sempre di sera, la donna è stata vista davanti ad un locale di Roccastrada, in compagnia di due uomini gravati anche loro da precedenti di polizia: all’arrivo dei carabinieri la donna si è allontanata velocemente nella convinzione di non essere stata notata. 

La donna è stata portata nel carcere di Sollicciano.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Oltre la metà dei positivi emersi nelle ultime 24 ore si concentra nel capoluogo. Oggi non si registrano ulteriori vittime. Ecco i dati in dettaglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS