QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
martedì 10 dicembre 2019

Attualità sabato 15 aprile 2017 ore 09:55

Sigilli a scuola, riorganizzazione in tempi record

Dopo i sigilli alla scuola di Ribolla parte la riorganizzazione. Limatola: “Massimo impegno per ridurre i disagi e garantire didattica e trasporto”



ROCCASTRADA — Classi prima e seconda della scuola primaria di Ribolla ospiti della scuola dell'infanzia della stessa frazione roccastradina e trasferimento a Roccastrada per gli altri alunni della scuola di Ribolla, con le classi terza, due quarte e due quinte all'istituto scolastico di via Salvo d'Acquisto e gli alunni della scuola secondaria di primo grado nel plesso scolastico di pari ordine a Roccastrada, in via De Sanctis. 

E' questa la riorganizzazione delle attività didattiche che il Comune di Roccastrada ha organizzato a poche ore dalla notifica del sequestro preventivo e cautelativo della scuola primaria e secondaria di primo grado di Ribolla da parte della Procura della Repubblica a seguito di un esposto dell'opposizione in consiglio comunale. L'amministrazione comunale ha riorganizzato anche il servizio di trasporto scolastico, che sarà garantito a tutti gli alunni coinvolti nel trasferimento provvisorio, e sta definendo il servizio di mensa scolastica per mantenere la piena continuità didattica e ridurre i disagi per utenti e famiglie. 

Martedì 18 aprile, alle ore 18, il Comune incontrerà i rappresentanti dei genitori della scuola primaria e secondaria di Ribolla per illustrare gli ulteriori dettagli della riorganizzazione scolastica.

La riorganizzazione, come spiegato dal sindaco Limatola, avrà un costo di circa 55 mila euro che sarà sostenuto, in parte, da risorse che il governo ha stanziato nei giorni scorsi a favore del Comune per la gestione dei migranti ospiti nel territorio roccastradino.



Tag

Anziano accoltellato a Milano, De Corato: «I delinquenti devono restare in carcere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca