Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:GROSSETO21°31°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Soccorsi e forze di polizia sul luogo dell'attentato in cui hanno perso la vita diverse persone a Lautlingen, in Germania
Soccorsi e forze di polizia sul luogo dell'attentato in cui hanno perso la vita diverse persone a Lautlingen, in Germania

Cronaca venerdì 22 agosto 2014 ore 13:09

Tragedia alle Formiche: l'indagato si difende

​"Prematuro affermare che il titolare del diving, sia sicuramente responsabile della morte dei tre sub" spiega in una nota il legale di Montrone



GROSSETO — "Prematuro e frettoloso affermare che il titolare del diving di Talamone, Andrea Montrone, sia sicuramente responsabile della morte dei tre sub".

Lo afferma in una nota l'avvocato Riccardo Lottini, legale di Montrone, unico indagato al momento per i decessi. "Effettivamente -  dagli esami spiega l'avvocato -  è emerso che la causa più probabile della morte sia da rinvenirsi nell'intossicazione da monossido di carbonio. Se il risultato fosse stato diverso, sicuramente il procedimento per il mio assistito si sarebbe già concluso e nel migliore dei modi. Ma comunque l'accertamento della presenza di monossido - prosegue Lottini -  costituisce solo il primo passo per una corretta ricostruzione dei fatti. Molti aspetti della vicenda devono ancora essere approfonditi, primo fra tutti come il monossido sia potuto entrare nelle bombole. Montrone, che ha fornito le bombole al gruppo di Perugia, ma anche agli altri sub che domenica erano sulla barca del centro di diving, ha infatti tenuto un comportamento identico a quello da lui seguito in altre centinaia di casi in cui non si è mai verificato nulla, non comportandosi in modo dissimile da come si comportano molti altri centri diving in Italia e nel mondo".

"Al di la' di queste doverose precisazioni - prosegue la nota del legale -  prima di colpevolizzare e emettere giudizi affrettati, appare altrettanto doveroso sottolineare l'assoluta buona fede del Montrone che quel giorno ha utilizzato bombole provenienti dallo stesso lotto da cui provenivano le bombole utilizzate dai tre sub e la sua correttezza nel mettersi completamente a disposizione delle Autorità per fornire il proprio contributo per ricostruire con esattezza la dinamica dei fatti. Il tutto nel rispetto piu' assoluto del dolore dei familiari dei tre sub, colpiti da una tragedia che, qualunque siano le conclusioni della vicenda processuale, lascerà un segno indelebile anche nel sig.Montrone".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno