QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 13°14° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità martedì 20 ottobre 2015 ore 11:50

Occhi puntanti sulla laguna di Orbetello

Sopralluogo, dopo la moria di pesci di luglio, da parte della commissione ambiente del Consiglio regionale per vedere da vicino la situazione



ORBETELLO —

“Vedere le cose, in qualche modo toccarle con mano, aiuta a capire le tante problematiche della laguna e quanto ė eterogenea la gestione e le attività al contorno - ha detto Stefano Baccelli - da quella turistica a quella ittica. Il nostro compito è quello di dare un contributo rispetto ad un nuovo modello di gestione, una chiarezza nelle competenze, una definizione delle priorità che valga per l'ordinario e, con un protocollo di intervento, nelle situazioni di emergenza. Mi pare - ha aggiunto - che il ruolo del Comune sia certamente cruciale ma da solo, rispetto ad un gioco di squadra che non si è effettivamente formalizzato, ha delle difficoltà a gestire la complessità della laguna".

Il presidente ė intervenuto anche in merito al sostegno ai lavoratori: Non è cosa su cui la commissione può intervenire ma svolgeremo un ruolo doveroso di pressione politica -ha dichiarato Baccelli -  perché ci siano delle risposte concrete".

"Essere qui, vedere da vicino e confrontarci sul campo ė la conferma di quanto sia fondamentale toccare con mano le situazioni. Questa visita ė un ulteriore passaggio dell'indagine conoscitiva che come commissione stiamo portando avanti", perché permette la raccolta di nuovi elementi di conoscenza anche sul pregio naturalistico delle laguna " ha commentato il coordinatore del gruppo di lavoro Francesco Gazzetti  - Credo che questa mattinata dia ulteriore slancio al nostro lavoro. Ci fa capire quali sono le questioni da affrontare anche in fase di prevenzione. Ci interessa portare un contributo importante in questo senso, uscendo anche da aspetti di emergenzialità".

"Ho visto un po' più di vita rispetto alla visita che ho fatto a fine luglio  - ha commentato Giovanni Donzelli - la laguna prova a resistere. Le istituzioni non devono però commettere quegli errori che hanno permesso questa battuta di arresto nella vitalità della laguna. Non credo troppo alla casualità o alla calamità naturale - ha aggiunto - Qui ci sono dei gravi errori umani. Questa inchiesta di commissione deve andare fino in fondo per capire chi ha sbagliato e perché".

"Manca un piano di gestione dell'ordinario e dello straordinario. Ė come se ci si muovesse un po' a vista - ha osservato il vicepresidente della commissione Giacomo Giannarelli - Dovremo accertare alcuni aspetti ma anche lavorare perché una situazione simile non accada più".

"Tutto è successo in 30 minuti. Tra le 4 e le 5 di mattina. Chi ha ipotizzato che potevamo lasciare andare il pesce in mare, non ha considerato che invece che le sponde della laguna poteva essere invasa la spiaggia - ha dichiarato Pier Luigi Piro, presidente della cooperativa pescatori di Orbetello nel corso del sopralluogo. In ogni caso niente ė uscito da qui: ne' un filo d'erba ne' pesce morto. Abbiamo recuperato 126 tonnellate, tutte a mano, circoscrivendo l'area con reti e lavorando senza sosta per tre giorni e tre notti. Nonostante il difficile e immediato lavoro svolto per scongiurare anche danni ambientali, il disastro del luglio scorso ha colpito duramente l'economia della laguna. Secondo quanto emerso nel corso della visita, è andato perduto circa il 75 per cento del prodotto per il 2015, il 10 per cento del 2016. Aspettiamo i primi freddi, quando il pesce cerca la laguna - ha detto Piro - per capire l'evoluzione delle cose".

Al sopralluogo hanno partecipato anche i consiglieri Lucia De Robertis (Pd), Tommaso Fattori (Sì), Leonardo Marras (Pd), Elisabetta Meucci (Pd) e Maria Sargentini direttore generale di Arpat.



Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità