QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
mercoledì 11 dicembre 2019

Sport mercoledì 10 settembre 2014 ore 17:46

Il grande pugilato olimpico si sfida a Marina

Giovedì 11 settembre alla palestra di via Maroncelli alle 11 appuntamento con Italia-Svezia organizzato dall'associazione sportiva Fight gym



MARINA DI GROSSETO — Marina di Grosseto anche nel mese di settembre rimane al centro dell’attenzione sportiva, ospitando un grande avvenimento di pugilato olimpico: la nazionale italiana elite sarà infatti impegnata, nella palestra comunale di Marina, in un dual match con la Svezia

“Sono particolarmente orgoglioso – ha detto Paolo Borghi, vicesindaco e assessore allo sport del Comune di Grosseto – di ospitare la nazionale elite di pugilato che era assente dai ring grossetani dal 13 febbraio 1997. L'appuntamento con la boxe prosegue nell'ambito di un cartellone di eventi sportivi che abbiamo voluto chiamare Grosseto sport people, e che ha visto per tutta l'estate lo sport protagonista indiscusso a Marina di Grosseto: con i mondiali di vela classe Vaurien, con i campionati di beach volley e beach tennis, con il pattinaggio ed ora con la grande boxe. 

Agli ordini del Tecnico Federale Raffaele Bergamasco sono stati convocati: Manuel Cappai e Riccardo D’Andrea (kg. 52), Fabio Introvaia (kg. 60), Vincenzo Mangiacapre (kg. 64), Alfonso Di Russo (kg. 69), Salvatore Cavallaro (kg. 75), Valentino Manfredonia (kg. 81), Fabio Turchi (kg. 91), Roberto Cammarelle, Tommaso Rossano e Guido Vianello (kg 91+).
Nella compagine azzurra troverà posto anche Paul Constantin Cocolos (kg. 64) a cui vengono riconosciute le ottime prove nel torneo Talent league of boxing. Da segnalare la presenza dell’oro olimpico Roberto Cammarelle ed il bronzo Vincenzo Mangiacapre, recente oro ai campionati europei di Sofia insieme a Valentino Manfredonia, con l'argento di Guido Vianello e bronzo Manuel Cappai. Vincenzo Mangiacapre oltre ad essere stato dichiarato miglior pugile dei recenti campionati dell’Unione Europea a Sofia sia perché sul ring di Grosseto ha conquistato il suo primo titolo italiano fra gli Junior nel 2006, sia perché è stato padrino dei campionati Youth del 2011. Non può sfuggire neanche la presenza di Fabio Turchi oro ai giochi del mediterraneo e argento olimpiadi giovanili e mondiali militari dove non ha potuto centrare l’obiettivo finale a causa di un virus contratto nella permanenza nel kazakistan dove venivano effettuati. 



Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità