comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 21°29° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
giovedì 02 luglio 2020
corriere tv
La storia di Alin, il baywatch che ha salvato un bambino sulle spiagge di Ostia. «Gli dicevo di non mollare»

Attualità venerdì 24 febbraio 2017 ore 16:53

Corte dei Conti e Anac per la Tirrenica

Sinistra Italiana ha presentato un esposto alla Corte dei Conti e lo ha inviato anche all'Anticorruzione. Verso la manifestazione del 26



GROSSETO — A pochi giorni dalla manifestazione che unirà tutti comuni interessati dal progetto dell'autostrada Tirrenica, i senatori di Sinistra Italiana Loredana De Petris, Alessia Petragli e Massimo Cervellini hanno presentato un esposto.

"Le incredibili difformità procedurali che hanno caratterizzato in questi anni, e caratterizzano tutt'ora, l'iter dell'Autostrada Tirrenica, ci impongono di rivolgerci alla Corte dei Conti e all'ANAC al fine di chiarire se, come noi crediamo, ci siano violazioni su un progetto tra l'altro inutile, dannoso, fuori dal tempo e che il territorio ha in più occasioni dimostrato di rifiutare", hanno spiegato in una nota.

"Abbiamo da tempo attivato tutte le azioni istituzionali possibili per avere chiarimenti sul progetto dell'Autostrada e sulle devastanti conseguenze che avrà sul territorio. - hanno aggiunto - Non solo la difformità tra il Progetto preliminare ed il definitivo travisa i principi cardine della normativa sulle infrastrutture strategiche, né tiene conto del parere degli enti locali interessati, ma presenta anche incoerenza in merito alle convenzioni Anas-Sat stipulate ed alla concessione, visto che l'Italia, proprio a causa della Tirrenica, è sotto procedura di infrazione da parte della Commissione europea".

Alla Corte dei Conti e all'Anac è stato dunque chiesto di interessarsi della vicenda. "Ad entrambi chiediamo il controllo sul rispetto delle regole, sulla trasparenza nella gestione delle risorse, eventuale individuazione di responsabilità ed applicazione delle sanzioni. - e hanno concluso - Partendo da queste premesse, lanciamo l’ennesimo appello, e lo faremo partecipando anche alla manifestazione del 26 febbraio ad Orbetello, l’ultimo appello, a tutti i soggetti istituzionali, industriali, sociali interessati e a tutte le forze politiche, a chiedere che venga tolta la concessione a Sat".

Al presidente del consiglio e al ministro dei trasporti l'invito a desistere da un'opera che Sinistra Italiana ritiene fuori tempo che non è utile al territorio.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità