QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 8° 
Domani 5° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
giovedì 12 dicembre 2019

Attualità sabato 20 luglio 2019 ore 19:41

Raccolta differenziata: ottimi risultati

Un incremento del 9,25% in un anno, che porterà Follonica a superare nel 2020, il 65%, percentuale imposta dalla Commissione europea per il 2025.



FOOLLONICA — Un incremento del 9,25% rispetto al periodo gennaio-maggio 2018 e del 18,04% rispetto al 2014: questi i dati della raccolta differenziata di Follonica che, nel periodo gennaio-maggio 2019 è arrivata al 61,5%.

“Un bellissimo risultato – commenta l’assessore all’Ambiente Mirjam Giorgieri – che premia Follonica e i follonichesi per l’impegno verso un modello di gestione dei rifiuti più sostenibile. Abbiamo riorganizzato il servizio di raccolta di rifiuti mettendo nel mirino il 65% di raccolta differenziata, come imposto dalla Commissione europea entro il 2025, e, considerando che la riorganizzazione non è ancora terminata, credo che quell’obiettivo sia assolutamente alla nostra portata”.

I dati stanno premiando un modello, quello follonichese, che tiene conto delle caratteristiche particolari della città come l’alto numero di attività produttive e la fluttuazione turistica. Il Comune ha deciso di non imporre un unico modello di raccolta rifiuti, ma di valutare, quartiere per quartiere, quale fosse quello più efficace. 

Ognuno pagherà per i comportamenti che terrà, siano essi virtuosi o irrispettosi delle regole. Il Centro di Raccolta sarà informatizzato e saranno installati gli ecocompattatori per le bottiglie di plastica in modo da poter premiare chi accederà smaltendo correttamente i propri rifiuti. Un sistema, quindi, che usa la tecnologia per metterla al servizio dell’ambiente e dei cittadini e che sta già dimostrando la propria validità.

“Aver varcato la soglia del 60% di raccolta differenziata – conclude Giorgieri - è un traguardo che non sarebbe stato raggiungibile senza l’impegno quotidiano di tutti i cittadini, dei dipendenti comunali che lavorano quotidianamente al mio fianco e di un’amministrazione e di un sindaco, Andrea Benini, che hanno fatto delle tematiche ambientali la priorità politica. Non ci fermiamo di certo qui: il 65% è molto vicino e puntiamo a superarlo già il prossimo anno con l’obiettivo di andare oltre”.



Tag

Mes, Conte: «L'Italia non ha nulla da temere, il nostro debito è sostenibile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità