QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 14°16° 
Domani 11°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
mercoledì 24 aprile 2019

Attualità lunedì 06 ottobre 2014 ore 17:41

E' morto il grande violinista Angelo Stefanato

Il suo ultimo concerto in pubblico risale al 21 giugno 2012, nella Chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano di Giglio Porto con gli amici musicisti



ROMA — E' morto all'età di 88 anni, nella sua casa di Roma, il violinista Angelo Stefanato.

Il musicista era ormai un gigliese d'adozione dove  aveva una casa sin dal 1968. 

Nato nel 1926 a S.Stino di Livenza all'età di due anni si era trasferito con la famiglia a Cordovado. Primo violino solista dell'Orchestra Santa Cecilia di Roma è stato anche primo violino delle orchestre sinfoniche della Rai di Torino e Roma. Non ancora ventenne iniziò un'intensa carriera concertistica come solista con i più grandi direttori d'orchestra quali Giulini, Maazel e Bernstein che lo definì "il miglior primo violino d'orchestra del mondo" con il quale avesse mai lavorato. Negli anni '50 il fondatore de "I virtuosi di Roma", Renato Fasano, lo chiamò come solista per alcune tournée storiche.

Nel 1983 è stato nominato Accademico dell'Accademia Santa Cecilia di Roma. Il suo ultimo concerto in pubblico risale al 21 giugno 2012, nella Chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano di Giglio Porto con gli amici musicisti dell'isola, Uto Ughi e Franco Petracchi, per tributarle il giusto omaggio per tutto quello che aveva donato la notte del 13 gennaio a seguito del naufragio della Costa Concordia. Stefanato, per rendere omaggio all'isola, aveva deciso in quell'occasione di riprendere in mano il violino dopo dieci anni.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità