QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 8° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
lunedì 20 gennaio 2020

Attualità giovedì 04 agosto 2016 ore 17:34

Nessun allarme meningite in Maremma

Circa 250 persone, che erano nel camping di Punta Ala, sono state sottoposte precauzionalmente alla profilassi. La situazione è sotto controllo



CASTIGLIONE DELLA PESCAIA — Nel camping resort di Punta Ala la situazione è sotto controllo, non c'è nessun allarme. L'Azienda Usl ha somministrato la profilassi a circa 180 ospiti della struttura e 70 dipendenti. 

"Non c’è allarme meningite al camping resort Punta Ala, dove la giovane romana, deceduta a Vienna per una infezione fulminante, ha soggiornato nel mese di luglio", questo dall'Azienda Usl Toscana Sud Est tengono a precisarlo.

Le misure prese, dopo la comunicazione sulla presenza della ragazza in Maremma, sono state attuate in via precauzionale e sono rivolte alle persone che sono state in contatto con la giovane al campeggio nei giorni 21, 22 e 23 luglio (il periodo finestra in cui può esserci stato il rischio di contagio).

“A questo proposito – spiegano i sanitari della Usl Toscana sud est – occorre precisare che i campeggi, essendo luoghi aperti, non rappresentano un ambiente favorevole alla trasmissione della malattia; come, invece, lo sono i luoghi di aggregazione chiusi e affollati. Il batterio, infatti, non resiste in ambiente aperto e la trasmissione avviene solo da uomo a uomo, con il contatto diretto con la persona ammalata”.

Dall’indagine epidemiologica svolta a Roma, inoltre, non risulta che la ragazza abbia frequentato luoghi di aggregazione chiusi e affollati, ad esempio discoteche, durante il suo soggiorno in Maremma.

Intanto i sanitari del Servizio di Igiene a sanità pubblica della Usl hanno allestito una postazione all’interno del camping a disposizione degli ospiti e del personale per le informazioni del caso e per fare, eventualmente, la profilassi che è stata somministrata a circa 250 persone (leggi gli articoli correlati). 

“Vogliamo rassicurare gli ospiti passati, presenti e futuri della struttura – hanno affermato dalla direzione del PuntAla Camping Resort – sul fatto che non c'è nessun rischio di contagio. Abbiamo collaborato attivamente con l'azienda sanitaria, che vogliamo ringraziare per la prontezza e l'efficacia delle operazioni attuate”.

Per ogni dubbio restano attivi il numero 331 620323 dalle ore 9 alle ore 12 e dalle 15 alle 18 e l'indirizzo mail ufigienepubblica@usl9.toscana.it che in questi due giorni ha risposto a oltre un centinaio di mail e altrettante telefonate giunte da tutta Italia. In una nota dell'Usl si spiega, infine, che i turisti che erano nel camping resort prima del 21 luglio e dopo il 23 luglio non devono preoccuparsi e, tantomeno, chi dovrà soggiornare nel camping prossimamente.



Tag

Conferenza Berlino, Conte cerca posto in prima fila ma non lo trova

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca