QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 13° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
venerdì 22 novembre 2019

Attualità venerdì 12 dicembre 2014 ore 18:28

Tre fratelli insieme per rilanciare il Morellino

​Riportare il vino della Maremma grossetana ai vertici dell'enologia nazionale e internazionale e valorizzare nel mondo una produzione di nicchia



SCANSANO — Questa la missione che si sono dati Federico, Balbino e Francesca Romana Terenzi, i tre fratelli under 40 alla guida dell'omonima cantina toscana, avviata dal padre Florio. 

Un impegno che si propone di accendere i riflettori su un territorio, quello della Maremma grossetana, che deve ancora esprimere molte delle proprie potenzialità. A dieci anni dalla prima vendemmia i risultati ci sono già: nel 2014 l'export è cresciuto in valore del 46% e in un mercato non certo facile come quello cinese, Terenzi ha segnato in quest'anno un +146% a valore, aprendosi le porte di strutture di lusso e hotel 5 stelle.

"L'obiettivo - spiega Federico Terenzi, classe 1978, alla guida dell'azienda con i fratelli - è quello di raggiungere, nel 2016, i 150.000 mila euro di fatturato in Cina. Crediamo molto nel mercato cinese, dove siamo presenti solo ed esclusivamente nel mercato tradizionale con grande attenzione al posizionamento in hotel e ristoranti di lusso, grazie alla partnership con l'importatore Montrose Fine Wines. Guardiamo a questo Paese con interesse, investendo ogni anno di più per puntare a una crescita sempre maggiore"

Anche la Danimarca, Paese in cui l'azienda di Scansano ha fatto ingresso solo nel marzo scorso, è diventata un mercato importante sia in termini qualitativi che quantitativi. Altri mercati chiave per l'azienda sono Germania, Svizzera, Giappone, Usa, Canada, Olanda, Norvegia, Brasile, Belgio e Russia.



Tag

Libia, Conte: «Lavoriamo per un rapido cessate il fuoco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità