Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:20 METEO:GROSSETO10°15°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
mercoledì 29 novembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Calabria, treno travolge un camion fermo sui binari: l'intervento dei vigili del fuoco per spegnere le fiamme

Attualità sabato 18 novembre 2023 ore 10:00

Toscana delle Donne, via alla settimana di eventi

Cristina Capotondi
Cristina Capotondi

E' il concetto di umanità il perno su cui ruota la kermesse che declina al femminile la contemporaneità. Cristina Capotondi all'inaugurazione



FIRENZE — Prende il via domani al Teatro Verdi di Firenze la seconda edizione de "La Toscana delle Donne", kermesse della Regione Toscana che declina al femminile i mille aspetti della contemporaneità.

Quest'anno a far da filo conduttore alla settimana di eventi è il concetto di "Umanità", e a inaugurare il ciclo sarà Cristina Capotondi con un monologo sull'Elettrice Palatina. Poi la manifestazione proseguirà fino al 27 Novembre fra ospiti, appuntamenti, spettacoli, riflessioni.

Capotondi torna a Firenze dopo il recente successo al teatro della Pergola con “La vittoria è la balia dei vinti” di Marco Bonini, attore apprezzato e sceneggiatore anch’egli popolare tra il grande pubblico, autore anche del monologo sulla Elettrice.

Sul palco del Teatro Verdi, Capotondi sarà accompagnata al pianoforte da Giulia Mazzoni, compositrice e pianista toscana che torna a emozionare il pubblico della Toscana delle Donne dopo l’edizione dello scorso anno.

Il testo scritto da Bonini è il racconto in prima persona che fa la Elettrice Palatina - Anna Maria Luisa de’ Medici, principessa elettrice del Palatinato, nata a Firenze l’11 Agosto 1667 e morta a Firenze il 18 Febbraio 1743 - nel narrare la sua vita e le sue scelte e fa capire al pubblico il motivo per cui vale la pena che la si ricordi oggi.

"Con una cifra colloquiale come se l’Elettrice fosse tornata di proposito sulla terra per raccontarci cosa ha fatto il testo, lontano dalle descrizioni didascaliche che ci hanno restituito l’Elettrice e alle quali siamo abituati, ci porta a contatto con una donna vera, ironica, volitiva, originale e vicina al pubblico", spiega Marco Bonini. "Interessante il messaggio che lei ci lascia, molto contemporaneo: un’opera è pubblica quando è di interesse pubblico. Il che fa riflettere anche su certo uso dei social".

Dopo la performance sulla Elettrice, Giulia Mazzoni eseguirà suoi brani tratti dalla colonna sonora del film “Anna” di Marco Amenta, vincitore di diversi premi internazionali e presentato l’8 Settembre in anteprima assoluta alle Giornate degli autori dell’ottantesima edizione del Festival del cinema di Venezia.

Poi l'intervento musicale del gruppo Bowland, un omaggio a Giacomo Puccini con la giovane soprano lucchese Greta Doveri accompagnata al piano da Massimo Salotti, l'inviata di Striscia la Notizia e speaker di Radio 101 Rajae Bezzaz. Saranno esposti al teatro alcuni cimeli originali sull’Elettrice Palatina a cura del Museo de’ Medici e il Tappeto del Mondo realizzato per il Parco nazionale della pace di Sant’Anna di Stazzema, dall’associazione “I colori per la pace”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si contano quasi 3mila attività, così la regione è per tanti immigrati il sogno italiano. Le storie di Belaaziz, Graciela, Francois ed Edi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità