comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:27 METEO:GROSSETO12°18°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Coprifuoco in Lombardia, la rabbia dei ristoratori: il video della protesta

Cultura lunedì 05 ottobre 2020 ore 15:00

I musei dell'Arcipelago toscano fanno rete

area archeologica della Linguella
Area archeologica della Linguella, Portoferraio

E' stato istituito il Sistema museale dell'Arcipelago toscano che coinvolge tutti i Comuni delle isole e il Parco. A breve il bando per il direttore



PORTOFERRAIO — Dopo varie vicissitudine è stato formalmente costituito attraverso l'approvazione di una convenzione e di un regolamento il Sistema museale dell'Arcipelago toscano  (Smart) che coinvolge tutti i Comuni dell'isola d'Elba e delle isole di Giglio e Capraia oltre al Parco nazionale Arcipelago toscano.

A spiegare i passaggi che hanno portato alla istituzione del sistema museale è stata Nadia Mazzei, assessora a Cultura ed Eventi del Comune di Portoferraio, ente capofila del sistema Smart. Mazzei, nell'ambito di una conferenza stampa svoltasi nella sede del Parco nazionale Arcipelago toscano, alla presenza degli assessori alla cultura dei vari Comuni elbani e del presidente del Pnat Giampiero Sammuri, ha descritto i vari passaggi che hanno portato a quello che ha "definito un lavoro di squadra ed un importante risultato per l'Elba e per l'Arcipelago toscano".

Nadia Mazzei, assessora alla Cultura del Comune di Portoferraio e presidente Comitato di indirizzo del Sistema museale Arcipelago toscano

Il progetto ha preso le mosse da un primo progetto del 2017, di cui capofila era stato il Comune di Rio Marina (poi passato al Comune di Rio), che aveva coinvolto tutti i Comuni elbani ma che alla fine non si era concluso con la formalizzazione del sistema museale, cosa che invece si è concretizzata tra fine agosto e inizio settembre 2020. "L'unico Comune che per questioni di tempo non è ancora riuscito a deliberare è Capoliveri ma ci è stato assicurato che lo farà", ha sottolineato Mazzei.

Della rete fanno quindi parte in tutto 25 fra musei e strutture, di cui 22 dell'Elba (vedi il file pdf in fondo all'articolo). Mazzei ha inoltre spiegato che questa mattina si è per la prima volta riunito il Comitato di indirizzo del Sistema museale che coinvolge tutti gli assessori alla Cultura dei vari Comuni ed è stato nominato il presidente dello stesso Comitato nella persona della stessa Mazzei, in ragione del fatto che ha seguito il progetto fin dall'inizio.

"Obiettivo che ci siamo dati entro il 2020 - ha detto Mazzei - è dotare tutti i musei del sistema dei requisiti necessari previsti in modo tale da renderli omogenei. Inoltre per quanto riguarda il Sistema è previsto anche un Comitato tecnico scientifico a cui partecipano tutti i direttori dei vari musei anche se alcuni musei sono sprovvisti del direttore scientifico".

A questo proposito Mazzei ha spiegato che sarà pubblicato un bando pubblico per l'incarico di direttore del Sistema museale dell'Arcipelago toscano, figura che potrà quindi sopperire anche alla mancanza di un direttore in alcuni musei della rete.

Mazzei ha spiegato che per arrivare a questo risultato, che tuttavia è un punto di partenza da quale devono nascere attività e progetti, è stato importante il lavoro di squadra fatto e anche il supporto e lo stimolo ricevuto da parte della Regione Toscana, sia dalla vicepresidente Barni che dal settore Cultura.

L'assessora e presidente del Comitato di indirizzo del Sistema museale ha inoltre ricordato che il Sistema ha partecipato, quando era ancora in fase di costituzione, ad un bando della Regione in scadenza il 14 agosto scorso e che al momento si attende ancora di conoscerne l'esito che però dovrebbe arrivare nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda invece l'importanza di fare rete, Mazzei ha sottolineato che sarà rivisto e implementato il sito web del precedente progetto Smart  (tra l'altro mai presentato ufficialmente, ndr) a cui per il momento parteciperanno solo i musei pubblici che fanno parte del sistema.

"Obiettivo - ha concluso Mazzei - è lavorare sulla comunicazione in modo tale da valorizzare nei periodi di bassa stagione sia il turismo culturale che le attività outdoor che l'Elba e le isole di Toscana offrono. Un altro importante obiettivo è anche arrivare alla possibilità, attraverso il sito web, di una bigliettazione online".

Rimane tuttavia la criticità del carattere stagionale dell'apertura di alcuni musei riguardo alla quale Mazzei ha evidenziato che nella convenzione sono state poste alcune regole per cui i musei aderenti si sono impegnati ad essere aperti al pubblico almeno 180 giorni l'anno e a prevedere aperture su prenotazione per gruppi.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità