comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:40 METEO:GROSSETO9°  QuiNews.net
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
lunedì 18 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calenda telefona in diretta, Mastella si alza e se ne va: lo scontro in diretta da Lucia Annunziata

Attualità giovedì 23 luglio 2020 ore 10:49

Ecoballe, "necessario agire presto e bene"

Umberto Mazzantini
Umberto Mazzantini

Legambiente Toscana esprime soddisfazione per la decisione del Governo e auspica tempi rapidi per il recupero delle ecoballe disperse in mare



PORTOFERRAIO — "Dopo un’intricata vicenda burocratica che aveva bloccato il recupero delle ecoballe finite in mare 5 anni fa dalla motonave Ivy - che batteva bandiera fantasma delle Isole Cook – che le stava trasportando in Bulgaria, dopo anni di denunce e richieste di fare presto da parte di Legambiente e Greenpeace, dopo diverse interrogazioni parlamentari, finalmente la storia di questi rifiuti finiti sui fondali del Tirreno sembra giunta a una soluzione".

Legambiente esprime soddisfazione per la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale per il recupero delle ecoballe.

Umberto Mazzantini, responsabile mare di Legambiente Toscana, commenta: "Meglio tardi che mai, verrebbe da dire. Ma, nonostante i ritardi e l’incredibile pasticcio burocratico che ha già danneggiato l’ambiente, lo sblocco della situazione è anche il risultato della continua pressione di Legambiente e di altre associazioni. Ora bisogna procedere presto e bene alla rimozione delle ecoballe e all’individuazione di quelle non ancora localizzate. Ringraziamo quanti si sono adoperati, a partire dall’ex Commissario Caligiore, per risolvere questa incredibile che però ci insegna alcune cose: il trasporto di materiali così pericolosi non può essere affidato a navi battenti bandiere di comodo e con armatori che si rendono irreperibili dopo gli incidenti, occorre dotarsi degli impianti necessari per limitare al massimo l’export di rifiuti all’estero, bisogna proteggere di più e meglio il mare, in particolare quello compreso nel Santuario internazionale dei mammiferi marini Pelagos e del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano". 



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

L'EDITORIALE

CORONAVIRUS