QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 10° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
lunedì 05 dicembre 2016

Politica mercoledì 02 marzo 2016 ore 10:15

Verso il voto, la situazione in laguna

Per il centrodestra c’è Casamenti; il centrosinistra invece pensa alle primarie, anche se l’unico nome è quello del sindaco uscente Paffetti

ORBETELLO — Sembra delinearsi a Orbetello la situazione verso le elezioni 2016 per il rinnovo amministrativo.

Il candidato sindaco che accorda gli umori del centrodestra è Andrea Casamenti per la lista Patto per il Futuro. Per il 5 Stelle la proposta è Alfredo Velasco.

L’attuale capogruppo di opposizione ha avviato la sua corsa al voto a dicembre e si propone come alternativa all’amministrazione di centrosinistra guidata dal sindaco Monica Paffetti.

E’ proprio su quest’ultima, però, che negli ultimi giorni si stanno concentrando le attenzioni. La Paffetti, inizialmente ricandidata ufficialmente a sindaco, ha dovuto fare un passo indietro per lasciare spazio alle primarie di coalizione.

In casa Pd il totonomi è stato movimentato, ma ad oggi dovrebbe essere solo uno il candidato del Partito Democratico che si presenterà alle primarie di coalizione. L’ex assessore Alessandro Ragusa, infatti, non presenterà la sua candidatura lasciando Monica Paffetti in ballo con il rappresentante non ancora ufficializzato delle liste civiche.

Ma sono in molti quelli del partito lagunare a sostenere il sindaco uscente; l’appoggio arriva anche dal Circolo Sel Costa d’Argento e del gruppo Nuovo Millennio di Orbetello che a seguito del caos creatosi attorno al nome della Paffetti hanno deciso di avviare un percorso autonomo.

Insomma, la situazione inizialmente ingarbugliata si sta lentamente sciogliendo. Per quanto riguarda le primarie, a Orbetello l’appuntamento potrebbe essere per il 20 marzo; ma per questo c’è ancora molto da fare: verificare le firme necessarie, decidere i rappresentanti degli organismi di garanzia e, appunto, confermare la data.

Dina Maria Laurenzi
© Riproduzione riservata

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Politica

Attualità