QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 10°15° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
venerdì 24 novembre 2017

Attualità giovedì 31 agosto 2017 ore 12:18

A Domenico Tortora il premio Argentario nel mondo

Un momento della premiazione

Il nuovo riconoscimento è rivolto ai cittadini del Promontorio che per motivi di lavoro si sono trasferiti all’estero

MORTE ARGENTARIO — E’ stato consegnato durante la seduta del consiglio comunale di ieri sera il premio “L’Argentario nel Mondo”, il nuovo riconoscimento istituito dal Comune di Monte Argentario e rivolto ai cittadini del Promontorio che per motivi di lavoro si sono stabiliti all’estero e si sono affermati per la loro volontà, capacità ed onestà, facendo conoscere direttamente o indirettamente il nome della località di origine nel resto del mondo.

Il premio è stato assegnato a Domenico Tortora, che ieri lo ha ricevuto in Consiglio comunale.

E’ stato un grande lavoratore e motivatore - si legge nella motivazione del premio- uomo di enorme carisma e altrettanta modestia e umanità, ma questo non gli ha impedito di essere marito e padre esemplare e di mantenere inalterato il suo amore per Porto S Stefano e per l’Argentario dove tuttora ha casa e dove passa il tempo del suo meritato relax nei periodi estivi. Santostefanese purosangue, che ha sempre portato negli occhi e nel cuore il suo scoglio di origine, con la sua serietà e professionalità, che lo hanno sempre contraddistinto, è stato sicuramente un esempio per tutti, contribuendo a far conoscere e valorizzare l’Argentario nel mondo, rendendolo meritevole di un giusto riconoscimento quale quello che ora gli viene conferito”.

Il premio, realizzato dallo Studio 3DMultiLab di Alessio Bausani di Porto S.Stefano, consiste in una mini-scultura avente come caratteristiche una minuziosa riproduzione del globo terrestre, suddiviso in due parti uguali, dove si può ben notare all'interno la forma dell'Argentario.

Nato a Porto Santo Stefano nel 1933, è residente a Genova, dove si trasferì con la famiglia all’età di cinque anni. Dal 1958, a 25 anni e dopo un periodo di tirocinio con il broker marittimo Galbrath di Londra viene assunto da Kaspar Kielland e inizia a lavorare come impiegato alla Hugo Trumpy di Genova, per sviluppare l’ufficio noleggi di navi da carico.

Tortora ha svolto con dedizione totale la sua mansione per 57 anni ininterrottamente – fino alla fine del 2015 per pensionamento - dapprima come impiegato poi come dirigente e nell’ultimo periodo come consulente, ma sempre anima e motore del reparto, noleggiando oltre 22mila navi e guadagnandosi stima, fama e notorietà internazionale nel mondo dei brokers marittimi.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità