QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 10°15° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News maremma, Cronaca, Sport, Notizie Locali maremma
venerdì 24 novembre 2017

Attualità mercoledì 23 agosto 2017 ore 17:17

L'aquila attacca gli ibis in volo verso la Toscana

Gli Ibis eremita protagonisti della migrazione guidata dall'uomo erano in volo verso Orbetello ed è stato necessario un atterraggio d'emergenza

TRENTO — Ingresso in Italia con atterraggio d'emergenza per i 31 ibis eremita in viaggio verso le temperature miti della Toscana, guidati dalle due mamme adottive a bordo di due ultraleggeri. 

Giunti all'altezza di Merano, nel mezzo della terza tappa che avrebbe dovuto condurre lo stormo dal Tirolo austriaco a Cavalese (Trento), un'aquila ha attaccato il gruppo a 1.700 metri di quota, provocando momenti di disorientamento nella formazione di volo.

A nulla è valso il tentativo di ridurre l'altitudine per evitare il rapace: lo stormo ha optato per un atterraggio di emergenza a Meltina, 28 chilomteri a sud di Merano. 

Manovra perfettamente riuscita, tutti gli ibis eremita stanno bene e sono in attesa di riprendere la rotta di svernamento. 

I 31 esemplari sono partiti da Salisburgo assieme alle "mamme adottive" in deltaplano con direzione Oasi di Orbetello. La migrazione guidata rientra nel progetto Ue "Reason for hope" che conta di accompagnare i giovani esemplari in questo viaggio nella speranza che memorizzino la rotta.

La specie è in via di estinzione in Europa, mentre è ancora presente in Asia e Africa. L'obiettivo è di ripopolare la specie ed arrivane nel 2019 a 120 esemplari.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità